L’Inter naufraga nell’ultima partita interna della stagione. I neroverdi di Iachini vincono meritatamente contro una squadra nerazzurra sottotono. La compagine di Spalletti non riesce ad incidere e subisce le ripartenze letali del Sassuolo. Se la Lazio oggi batte il Crotone di Walter Zenga, è meritatamente e matematicamente qualificata per la prossima Champions League. Per l’Inter solo tanti rimpianti.

PRIMO TEMPO - al 23’ calcio di punizione dal limite per il Sassuolo. Politano sorprende Handanovic e porta in vantaggio i suoi.
Al 33’ Berardi entra in area e calcia di destro. Il numero uno nerazzurro para in due tempi.
Al 37’ Candreva calcia e Consigli respinge.
Al 44’ cross rasoterra di Perisic per Icardi. Il tiro ravvicinato del capitano nerazzurro viene parato da Consigli.

SECONDO TEMPO - al 49’ Handanovic si fa trovare pronto sul bel tiro di Berardi.
Al 51’ tiro di Rafinha, Consigli para di corpo.
Al 70’ Icardi non sfrutta una grandissima occasione e viene fermato da Consigli.
Al 72’ raddoppio del Sassuolo con Berardi che calcia di destro all’incrocio dei pali.
All’80’ l’Inter accorcia le distanze con Rafinha che, di sinistro, insacca il pallone in rete.
Al 95’ Eder calcia in porta, Consigli si salva con la punta delle dita.

Un’Inter deludente che non è riuscita a battere un Sassuolo già salvo ed appagato. La squadra ha latitato dal punto di vista mentale e della personalità. Prossimo match, domenica 20 Maggio ore 20:45, Lazio-Inter.

Te set mia un matt se te set mia de la Val di Matt
Francesca